lunedì 16 novembre 2009

NES - SUPER MARIO BROS

Super mario bros.....c'è bisogno di aggiungere qualcosa?

Dunque....ho questo gioco da quando ero piuttosto piccolo, è stato il mio PRIMO videogame, inutile quindi dire quanto questo possa significare per me.
Avete presente quando nei vostri ricordi di infanzia avete una particolare merendina, un particolare cartone animato, un particolare oggetto o un particolare luogo che vi evocano tanti ricordi di quando eravate bambini?
Ecco, io a super mario bros ho legato tanti tanti ricordi e momenti della mia infanzia.
Ricordi di quando ero bambino e mi incantavo davanti a questo gioco, da solo e in compagnia ammirando e giocando uno di quei titoli che si consideravano il top dei top, ricordo ancora le pubblicità di supermariobros fatta da un allora poco più che adolescente jovanotti.....che tempi!
Il tempo davanti a questo gioco passava velocissimo, anche i genitori si fermavano a vedere questo gioco (uno dei pochi che gli piaceva :D)insomma catturava l'attenzione un pò di tutti.
Mi fù regalata ai tempi la versione ITA mattel di questo fantastico gioco e ancora oggi la tengo come se fosse nuova, completa del suo manuale, della sua scatola, della custodia e ovviamente della cartuccia, sempre riposta con cura nelle fasi di non utilizzo!
Naturalmente prodotto da Nintendo, mentre in giappone usci nell'ormai lontano 1985, in Europa arrivò il 15 maggio 1987.
Credo che non ci sia bisogno di spiegare il funzionamento del gioco, credo sia noto a tutti: Mario, alla ricerca della principessa Toadstool, uccidendo nemici e spaccando mattoncini avanza attraverso i vari livelli mangiando quando possibile funghetti giganti per ingrandirsi e fiori per usare le potentissime palline di fuoco :D.
Più raramente, distruggendo i mattoncini invisibili (e bisognava giocare e rigiocare per scoprirli :D) ci si poteva imbattere nella famigerata stellina che dava una invincibiltà temporanea, ovviamente accompagnati da una musichetta dedicata (CLICCA & ASCOLTAMI).
Non dimentichimaoci inoltre la raccolta sfrenata di monetine, che una volta arrivate a 100, incrementavano di una unità le vite totali del mitico Mario.
Grafica stupenda ed inimitabile, con le musichette rimaste impresse nella memoria anche dopo anni, che acceleravano quando il tempo a disposizione era ormai terminato.
Ahhhhh....che gioco....e che ricordi!!!










Nessun commento :

Posta un commento